L’ultima campagna. Robert F. Kennedy e gli 82 giorni che ispirarono l’America

Questo è uno di quei libri che si devono leggere, non recente, ma sempre attuale. Uno di quei libri da cui è difficile distrarsi. Libri come questo ti tengono incollato ad ogni singola parola, finché non hai divorato in poco tempo tutte le pagine e ti chiedi, scioccamente, se ci sarà un seguito. Non è un libro sulle idee di Robert F. Kennedy. Certamente alcuni dei suoi importanti interventi sono riportati (quello sul Pil ad esempio o le parole pronunciate in Sudafrica), pietre miliari dell’oratoria politica americana. Il libro parla invece degli 82 giorni della campagna elettorale di RFK per le primarie. 82 giorni che rivelarono un politico molto diverso da quello che si era soliti considerare. RFK fu profondamente cambiato da quell’esperienza e il libro ce lo riporta. Un uomo verso il quale una parte dell’America guardava con speranza. Ma un candidato alle primarie visto con sospetto dai suoi avversari democrats e con scarse probabilità di vittoria. Eppure quest’uomo percorre il suo paese palmo a palmo, forte di una convinzione personale: l’onestà con i cittadini. “Non parlerò dei problemi dell’agricoltura” suona all’incirca così il discorso che fa ad un gruppo di agricoltori di uno stato decisivo per la corsa alle primarie: non li conosco perfettamente i vostri problemi, però vi parlerò dei problemi rilevanti che come nazione stiamo vivendo e di quale è la mia idea per uscirne. Il libro non è apologetico, non dipinge RFK come un santo, ma descrive quella che fu una campagna elettorale straordinaria, di mobilitazione di migliaia di persone attorno ad un politico. Ed è questo l’effetto più piacevole che il libro produce per chi lo legge: un estremo desiderio di fare politica. Senza mentire od addolcire la pillola, con l’obiettivo di descrivere la pura e semplice realtà ai cittadini e fornire loro delle soluzioni nell’interesse generale.
Era questo che univa quella catena di persone in lutto che, per più di quattrocento chilometri, accompagnò il treno che trasportava la salma di RFk, dopo essere stato assassinato a Los Angeles, dopo aver vinto le primarie californiane.

Clarke Thurston, L’ultima campagna. Robert F. Kennedy e gli 82 giorni che ispirarono l’America, Il Saggiatore, p.367, € 22,00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...