Sai che c’è…riciclo!

Si è vero, oggi probabilmente avremmo dovuto parlare ancora di Palais Lumiére – l’alter ego di Galan, Franco Miracco, tra i fondatori di VersoNord lo boccia (e Vianello che dirà?) -, oppure della recente protesta davanti al Palabuco, oppure ancora di città metropolitana.  Oggi invece ci piace segnalare un’iniziativa del Comune (oh-la-la) rivolta ai cittadini con particolare sensibilità ambientale. Tempo fa, l’assessorato alle politiche ambientali ha presentato un nuovo sito web di supporto ai cittadini intenzionati a seguire uno stile di vita più sostenibile: Sai che c’è.

Il sito fornisce utili servizi, pur essendo in fase di rodaggio.

Si è interessati a sostituire le lettiere minerali dei gatti con lettiere vegetali compostabili? Ecco qua “gatti sostenibili” e la possibilità di avere una lettiera vegetale gratis.

Ancora. Si vuole essere attenti all’impatto ambientale anche quando questo va a toccare l’intimità? Ecco la coppetta mestruale sostenibile e i pannolini lavabili.

Il sito riporta i costi e i rivenditori presso cui rivolgersi, oltre che informazioni utili sul risparmio derivante da queste scelte.

All’utilità del sito si aggiunge la piacevole veste grafica, frutto del lavoro della Scuola Grafica Internazionale di Venezia. Tuttavia, grande merito va ad Achab Group, una rete di società locali che realizza campagne di comunicazione efficaci, creative e coinvolgenti e che ha saputo rendere accattivante l’iniziativa.

Vivere in maniera sostenibile non può essere soltanto uno slogan: si devono mettere in grado le persone di poterlo fare. E per poterlo fare devono conoscerne i vantaggi. Ambientali ed economici. Che il territorio del Lido e Pellestrina ne abbia bisogno è sensibilità condivisa, ma quando metteremo in condizione i cittadini di esserne informati?

Annunci